sabato 4 gennaio 2014

Zuccotto di pandoro

Lo zuccotto di Pandoro è un dolce che ho preparato per il compleanno di mio figlio. La base è ovviamente di Pandoro ed è farcito con due creme, una gialla e una al cioccolato. Io, ispirata dalla forma,  l'ho rivestito con della pasta di zucchero azzurra ed è diventato un cappellino del Napoli. Sono rimasta molto soddisfatta di questa creazione ed ho ricevuto tanti complimenti, anche dal festeggiato. Consiglio di preparare lo zuccotto di Pandoro il giorno prima ma di lasciarlo fuori dal frigo un'oretta prima di mangiarlo.

stampo tondo 25 cm di diametro
h 10 cm

INGREDIENTI:

650 gr. circa di pandoro

per la bagna:

120 gr. latte
80 gr. acqua
30 gr. zucchero

per la farcia:
una dose di crema al cioccolato
una dose di crema gialla


PROCEDIMENTO:

Preparare la bagna sciogliendo lo zucchero nell'acqua e nel latte. Lasciare raffreddare.
Foderare lo stampo con della pellicola.


Tagliare una fetta di pandoro di circa 2 cm e posizionarla sulla base dello stampo senza schiacciarla.


Bagnare con lo sciroppo di latte e zucchero così si ammorbidisce. 


Ora si può delicatamente accompagnare sul fondo così prende la forma ma senza rompersi.
Tagliare altre fette di pandoro e posizionarle coprendo le pareti dello stampo senza lasciare buchi. Bagnarle.


Versare la crema al cioccolato fredda.


Fare uno strato sottile di pandoro sulla crema. Bagnare con qualche cucchiaio di sciroppo.


Versare la crema gialla fredda.


Chiudere con altre fette di pandoro spesse un paio di centimetri, sempre stando attenti a non lasciare buchi. Bagnarle.
Coprire con la pellicola e lasciare riposare in frigo almeno 12 ore.


Capovolgere sul piatto da portata.


Se si vuole rivestire lo zuccotto con della pasta di zucchero occorre prima ricoprirlo con della crema di burro.
Ecco il mio cappellino del Napoli.