venerdì 25 luglio 2014

Torta rustica con pane raffermo


Buongiorno! Quella di oggi è un ricetta di riciclo. Sicuramente anche a casa vostra capitano i giorni in cui avanza del pane. A casa mia a volte succede che finisce e c'è qualcuno che ne vorrebbe ancora, altre volte che il pezzo che compro la mattina lo ritrovo uguale uguale la sera. Di metodi per riciclarlo ce ne sono tanti. Dal frullarlo facendolo diventare pangrattato che si può tranquillamente congelare, a tagliarlo a dadini e tostarlo usando i crostini per le zuppe, oppure si possono preparare delle polpette o anche un'ottima pizza. Qualche sera fa, per cambiare, ho sperimentato una torta rustica. Davvero buona. Si elimina il pane avanzato e si risolve una cena!

stampo 20 cm
per 4 persone

INGREDIENTI:

300 gr. pane raffermo
250 ml latte
100 gr. ricotta
1 uovo 
sale fino q.b.
70 gr. scamorza a fette sottili
80 gr. mortadella
burro e pangrattato q.b. per lo stampo

PROCEDIMENTO:

Tenere in ammollo alcuni minuti il pane a pezzetti piccoli nel latte.
Sbriciolare con le mani favorendone l'assorbimento.


Quando è morbido amalgamare la ricotta, l'uovo e salare.


Schiacciare metà impasto nello stampo imburrato e cosparso di pangrattato.


Stendere le fette di scamorza


e quelle di mortadella.


Chiudere con l'altra metà del pane ammorbidito.


Spolverizzare con altro pangrattato.
Cuocere in forno caldo a 200° per 20 minuti.


Lasciare intiepidire e servire.