mercoledì 23 luglio 2014

Taralli pugliesi


Come ho scritto qualche giorno fa sulla mia pagina Facebook questo blog mi ha dato l'opportunità di relazionarmi con tante persone, con alcune ho stretto un legame particolare e mi sembra di conoscerle di persona. Un'amicizia abbastanza recente è quella di Giulia Mapelli, una ragazza milanese che ama tanto cucinare. Oltre a questa grande passione ci accomuna il desiderio di condividere segreti e ricette con tutti, conoscenti e non. La ricetta di oggi me l'ha consigliata proprio lei assicurandomi la riuscita del risultato. Ieri nel primo pomeriggio ho approfittato di un po' di tempo libero e l'ho sperimentata. Ne sono rimasta entusiasta!! Questi taralli pugliesi sono strepitosi! Partendo dalla ricetta dell'impasto base di Giulia, mi sono divertita ad aromatizzarne qualcuno. Oltre al classico tarallo al vino bianco e olio extravergine, nasce così il tarallo al rosmarino, al gusto pizza, al peperoncino ed ai semi di papavero. Tutti ottimi! Non vi resta che provare... :-)


INGREDIENTI:

impasto base:
500 gr. farina
120 ml olio evo
200 ml vino bianco secco
2 cucchiaini da tè di sale fino

per aromatizzare:
1 cucchiaino di rosmarino
una punta di cucchiaino di peperoncino macinato
1 cucchiaino di semi di papavero
x il gusto pizza: 1 cucchiaio di origano ed 1 cucchiaino colmo di concentrato di pomodoro

sale grosso

PROCEDIMENTO:

Versare tutti gli ingredienti dell'impasto base in una ciotola.


Lavorare fino ad ottenere un impasto elastico.


Io ho diviso l'impasto in 5 parti. 
Una l'ho lasciata così, per provare la ricetta classica. Ad un'altra ho aggiunto il rosmarino, ad un'altra il peperoncino macinato, una l'origano ed il concentrato di pomodoro per ottenere il gusto pizza ed infine ad un'altra i semi di papavero.


Dagli impasti ricavare dei cordoncini lunghi circa 14 cm e dare la forma ai tarallini chiudendo le estremità.


Fare bollire una pentola d'acqua con un paio di pizzichi di sale grosso.
Cuocervi una decina di taralli alla volta finchè risalgono a galla.


A quel punto toglierli dall'acqua con una schiumarola


ed adagiarli sulla placca da forno rivestita di carta da forno.


Cuocerli a 180° in forno preriscaldato per 40 - 45 minuti, fino a doratura. Lasciarli altri 5 minuti nel forno spento.
Si induriranno raffreddandosi.
Servire. Anche tiepidi sono fantastici!


Grazie Giulia! :-D