lunedì 2 settembre 2013

Tiramisù al limone


Eccomi, sono tornata! Per chi è mio amico su Facebook in realtà non me ne sono mai andata. Ho scritto spesso delle mie giornate, dei miei bagni al mare in piacevole compagnia, del mio inseparabile amico materassino, delle cenette al ristorante e delle simpatiche feste che hanno animato alcune calde serate. Ed è proprio in occasione di una di queste, il 40° compleanno del mio maritino, che ho preparato il dolce che vi propongo oggi. Visto che il caldo non ci ha ancora del tutto abbandonato e quindi di accendere il forno per ora non se ne parla, questo fresco tiramisù (senza uova) delizierà voi ed i vostri ospiti. Il successo è garantito!

stampo a cerniera 28 cm

INGREDIENTI:

300 gr. pavesini (1 confezione e 1/2)
500 gr. mascarpone
400 gr. panna montata
200 gr. zucchero
scorza grattugiata di due limoni

per la bagna:
140 gr. succo di limone
80 gr. acqua
60 gr. zucchero

PROCEDIMENTO:

Riscaldare il succo di limone filtrato, l'acqua e lo zucchero, girando ogni tanto, finchè questo non si sia sciolto.
Lasciare raffreddare lo sciroppo.


Montare il mascarpone con lo zucchero.



A parte montare la panna



ed unirla al mascarpone con un cucchiaio di legno con movimenti dal basso verso l'alto, aggiungendo la scorza grattugiata di limone. 


 Bagnare i pavesini nel succo di limone velocemente e creare il primo strato del tiramisù.



Rivestire il bordo dello stampo con pavesini non bagnati posti in senso verticale.



Versare un po' di crema che aiuta a tenerli fermi.



Alternare gli strati di crema e pavesini, terminando con la crema.




Lasciare riposare il tiramisù in frigo almeno tre ore. (Meglio se preparato il giorno prima e lasciato riposare tutta la notte).
Aprire lo stampo a cerniera.
Fermare i pavesini esterni (più per estetica che per reale necessità) con un nastro e posizionare il tiramisù, senza togliere la base dello stampo, su di un vassoio.