martedì 24 settembre 2013

Pasta speck, zucchine e philadelphia


Ho proprio voglia di organizzare una festa divertente. Può sembrare assurdo ma a me quello che fa impazzire è proprio organizzare. Mi spiego meglio. Mi piace tantissimo pensare, già da un mesetto prima, al tema di una cena o di una festa, quali piatti, anche di carta, utilizzare,  il menù da proporre, un segnaposto simpatico, magari un pensierino da regalare al termine della serata. Poi quando arriva il giorno stabilito sono sì contenta di veder realizzate le mie idee (anche se non sempre riesco a metterle in pratica tutte, a volte sono troppe!) ma anche un po' dispiaciuta perchè è terminato il periodo della progettazione. E allora la mia mente inizia a pensare alla prossima occasione, ma lentamente, perchè così vivo intensamente tutti i momenti delle scelte. Credo che percorrere la strada che ci fa provare la sensazione di appagamento, quella dove è l'istinto a guidarci, qualsiasi essa sia, anche se solo per hobby e non per lavoro, sia l'unico modo per superare le avversità che si presentano nella vita, di tutti, senza eccezioni.

Tutto questo non c'entra proprio niente con la ricetta di oggi (che consiglio vivamente di provare)! Ma d'altronde è anche per questo che il mio blog si chiama "non solo pasticci". :-)
per 4 persone

INGREDIENTI:

400 gr. zucchine
40 gr. olio evo
100 gr. speck a dadini
1 panetto philadelphia (80 gr. )
350 gr. penne rigate
parmigiano grattugiato q.b.

PROCEDIMENTO:

Far soffriggere le zucchine tagliate a piccoli dadini nell'olio. (Versarle quando è caldo).




Quando sono dorate, aggiungere lo speck a pezzetti e lasciarlo cuocere un paio di minuti.


Cuocere la pasta in abbondante acqua salata.
Stemperare il panetto di philadelphia con un mestolo di acqua di cottura della pasta.


Scolare le penne e versarle in padella.
Aggiungere il philadelphia e mescolare un paio di minuti sul fuoco.


Servire la pasta cosparsa di parmigiano grattugiato.