venerdì 14 febbraio 2014

Baci Perugina home made



Il Bacio Perugina simboleggia l'amore. Credo che sia il regalo più acquistato per  San Valentino. Eppure è nato nel 1922 per riciclare della granella di nocciole. E il suo primo nome era "cazzotto". Subito fu modificato dal marito della creatrice, che poi era Giovanni Buitoni, proprietario della famosa azienda. E la Perugina fu la prima ad esporre in vetrina questo nuovo cioccolatino. Da qui nasce la storia dei Baci Perugina. Riprodurli è davvero semplice. Li ho preparati ieri sera e stamattina li ho donati a mio marito in una scatola a cuore. Ha detto che sono più buoni degli originali. Ah, l'amour...

per 18 - 20 baci

INGREDIENTI:

100 gr. cioccolato al latte
20 gr. burro
50 gr. granella di nocciole
100 gr. Nutella
18 - 20 nocciole intere
200 gr. cioccolato fondente

PROCEDIMENTO:

Sciogliere il cioccolato al latte con il burro.


Unire la granella di nocciole e la Nutella.


Trasferire il composto in una ciotola e lasciare intiepidire. 
Riporre in frigo per un'ora.
Formare delle palline e poggiare su ognuna di esse, pigiando un po', una nocciola intera.
Tenere in freezer 20 minuti.


Sciogliere il cioccolato fondente.


Ricoprire i cioccolatini tenendo con una mano il bacio su una forchetta e con l'altra versando sopra il cioccolato con un cucchiaio.

Lasciare riposare in frigo su carta da forno fino ad indurimento.
I Baci Perugina home made sono pronti per essere regalati al vostro amore! Auguri!! <3