mercoledì 5 marzo 2014

Calamarata

I giorni dispari vado in palestra per seguire il corso di step. Mi piace troppo! Perchè mi piace la lezione che prepara con tanto impegno l'istruttore e perchè ho conosciuto delle persone simpaticissime. Il gruppo è talmente affiatato che a volte decidiamo di incontrarci a prescindere dallo sport. Pub o cena a casa di una di noi, le risate a crepapelle non mancano mai! Tra le stepper c'è Marina che ha sempre la battuta pronta e che ci fa morire dal ridere anche mentre siamo nel momento di massima concentrazione per arrivare alla fine della serie degli addominali. Stamattina Marina mi ha portato una divertente poesia scritta per non solo pasticci dicendomi che ieri, mentre stirava, ha avuto l'ispirazione e ha buttato giù questi versi. E' troppo carina, non posso non pubblicarla, anche se il contest è finito.  

A proposito, la ricetta di oggi? La calamarata, un primo piatto a base di calamari tagliati ad anelletti che si confondono con la pasta che ha la stessa forma. Buonissimissimo!!!

Indovina indovinello
cosa c'è nel mio carrello?
Ma una torta luculliana
preparata da Fabiana!!!
Mare e monti vuoi mangiare?
Devi solo digitare
il suo blog d'arte e cucina
dove trovi una sua ricettina!
Questo e quello lei sa fare
non ti devi preoccupare,
tra padelle spezie e scodelle
ecco a voi le tagliatelle!
Quindi la Fabiana di "non solo pasticci"
leverà tutte noi dai soliti impicci!

INGREDIENTI:                                                       per 4 persone

750 gr. calamari
60 gr. olio
2 spicchietti d'aglio
380 gr. pasta calamarata
100 gr. vino bianco
2 cucchiai concentrato di pomodoro
400 gr. pomodori pelati
un ciuffetto di prezzemolo
sale q.b.

PROCEDIMENTO:

Tagliare i calamari ben puliti ad anelli.


Fare imbiondire l'aglio nell'olio.
Versarvi i calamari e lasciarli su fiamma viva per 5 minuti.


Poi versare il vino e farlo evaporare per altri 5 minuti.


Aggiungereil sale, i pelati e il concentrato di pomodoro, abbassare un po' la fiamma e fare cuocere tutto per una ventina di minuti.


Cuocere la pasta in abbondante acqua salata.


Scolarla al dente lasciando un po' d'acqua di cottura.
Versarla con il mestolo di acqua di cottura nel sugo di calamari.
Condire con prezzemolo fresco.


Servire.