venerdì 3 ottobre 2014

Torta russa


Buongiorno! La ricetta di oggi è di una torta molto buona, letta sul ricettario Paneangeli. Quando l'ho preparata mi aspettavo un risultato molto diverso. Credevo che il ripieno fosse più umido e che la sfoglia servisse a racchiuderlo, invece l'interno diventa una vera e propria torta. Sono arrivata alla conclusione che secondo me questo dolce può essere tranquillamente preparato senza la pasta sfoglia. Comunque è molto buono e la presenza degli amaretti e della farina di mandorle rende il sapore originale. 

stampo 24 cm

INGREDIENTI:

1 rotolo di pasta sfoglia
200 gr. burro
150 gr. zucchero
2 cucchiai di rum (la ricetta prevede 1 fialetta di aroma Rum)
3 uova
1 pizzico di sale
100 gr. farina di mandorle (la ricetta originale 100 gr. mandorle spellate e macinate)
200 gr. amaretti
150 ml latte
1 bustina lievito
zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavorare con le fruste il burro tenuto per un po' fuori dal frigo con lo zucchero in una ciotola alta così non si sporca la cucina.


Aggiungere poi sale, liquore e tuorli sempre frullando.


Sbriciolare gli amaretti. Io l'ho fatto direttamente schiacciandoli nella confezione sigillata così da evitare inutile spargimento di briciole. 


Amalgamarli al composto insieme alla farina di mandorle e alla farina setacciata.


Montare gli albumi a neve.


Incorporarli all'impasto con un cucchiaio di legno.


Posizionare la sfoglia nello stampo rivestito di carta da forno.
Vesare il composto all'interno.


Cospargere la superficie con abbondante zucchero a velo.
Ripiegare il bordo verso l'interno.


Cuocere in forno caldo a 170° per un'ora sul ripiano più basso.
Lasciare raffreddare e servire.


Questo è l'interno.