sabato 12 aprile 2014

Code di gamberi dorati su tartare di frutta esotica


Con un grande sorriso ed un pizzico di orgoglio vi presento la mia ricetta che ieri è stata pubblicata sul prestigioso sito de "Il Cucchiaio d'argento".

Qualche tempo fa il Cucchiaio d'argento ha scelto quaranta chef non professionisti ed ha inviato loro due bottiglie di vino bianco. Una per l'assaggio, per lasciarsi trasportare dal profumo e dal sapore e pensare ad un abbinamento. L'altra da assaporare con il piatto realizzato, per valutare se le intuizioni erano esatte. Già per me è stata una grande emozione essere tra i quaranta prescelti. Quando poi ieri è stata pubblicata la mia ricetta, addirittura in prima pagina, su uno dei siti più noti del panorama culinario italiano e non solo, la mia gioia e la mia soddisfazione sono state incredibili.

E' inutile riscrivere la ricetta, metterò direttamente il link. E' un piatto scenografico, molto gradevole al palato ma anche in questo caso, come tutte le ricette da me ideate, è molto semplice nella preparazione; questo perchè mi piace che le mie creazioni possano essere realizzate anche da mani non troppo esperte. L'unica differenza con il mio abituale modo di descrivere il procedimento è che le foto del passo passo scorrono tutte in alto e non sono disposte al termine di ogni passaggio. 
Ringraziando voi, che siete la mia vera ispirazione quotidiana, vi saluto e vi auguro un buon week end!


Wow... il Cucchiaio d'argento... e pensare che ho iniziato con il Dolce forno! :-)