giovedì 3 ottobre 2013

Seppie gratinate


E' giovedì. Possiamo dire di iniziare a sentire profumo di week end. Ma non è che per me cambi chissà quanto, sono in piena attività anche sabato e domenica, magari però mi dedico a ciò che mi piace di più. A volte penso che forse esagero un po', pretendo troppo da me stessa. Mi riposo seriamente solo nel mese di agosto. Dall'inizio di settembre fino alla fine di luglio sono in attività costante, con il corpo e con la mente. Intendiamoci, sono io che me le cerco! Durante la settimana si lavora, si dedica più tempo possibile ai figli ed anche al marito, si va in palestra e si cucina, un po' più del dovuto :-). E poi, quando finalmente arriva il fine settimana e la maggior parte delle persone si riposa, IO NO! Non sia mai detto che il sabato sera non si organizzi qualcosa e, se si riesce, meglio anche il venerdì e perchè no anche la domenica, per non provare quel senso di tristezza pensando al vicino lunedì. Per non parlare di quando si avvicinano feste particolari, compleanni, onomastici, Halloween, per raggiungere il massimo grado di organizzazione, scandita dai minuti più che dalle ore, (siamo a livelli quasi vicini alla follia), con il Natale... Che dire, sono fatta così, ma in fondo in fondo mi piaccio ;-) Fortuna che sono circondata da persone che mi sopportano! Nuovamente, tutto ciò che ho raccontato non c'entra niente con la ricetta... ma vi raccomando provatela, è da leccarsi i baffi!!


INGREDIENTI:

800 gr. seppie pulite
4 cucchiai olio evo
2 cucchiai vino bianco secco
1 cucchiaino basilico secco tritato
1/2 cucchiaino aglio granulare
1 cucchiaino origano
sale fino q.b.
4 cucchiai pangrattato
succo di limone Polenghi

PROCEDIMENTO:

Tagliare le seppie a rondelle.



Mescolarle in un'insalatiera con l'olio, il vino, il sale, l'aglio, il basilico e l'origano.



Metterle in frigo ad insaporire almeno un'oretta.
Versarle in una teglia dove stiano comode, quindi senza sovrapporsi.
Coprirle con il pangrattato.



Cuocere in forno caldo a 200° ventilato per 25 minuti.
Condire con il succo di limone.



Servire subito.



Questa ricetta è stata realizzata grazie al contributo di