giovedì 12 giugno 2014

Pollo alla Marengo


Amo leggere libri di ricette. A volte li sfoglio come se fossero romanzi. Altre, li studio come se fossero testi universitari. Leggo, rileggo, sottolineo, creo collegamenti, prendo appunti. Mi piacciono soprattutto quelli che prima della ricetta ti spiegano come è nata, quando e perchè. Le impressioni dell'autore, i suoi accorgimenti. A qualcuno potrà sembrare strano leggere la storia di un pezzo di pollo ma sono sicura che qualcun'altro mi capirà e sarà d'accordo con me! :-) La ricetta di oggi, tratta dal libro "Artusi 2000" mi ha appassionata per il sapore, per la sua semplicità e per la storia raccontata da Artusi. Scrive: "La sera della battaglia di Marengo,... il cuoco... improvvisò con galline rubate un piatto che fu chiamato Pollo alla Marengo; e si dice che esso fu poi sempre nelle grazie di Napoleone, non solo pel merito suo, ma perchè gli rammentava quella gloriosa vittoria".  Allora la storia c'è, gli ingredienti ed il procedimento pure, non resta che provare! :D

per 4 piccole porzioni

INGREDIENTI:

600 gr. petto di pollo
25 gr. burro
1 cucchiaio olio evo
sale q.b.
pepe q.b.
noce moscata q.b.
1 cucchiaio raso di farina
60 gr. vino bianco
130 gr. brodo (oppure acqua + 1/2 dado)
succo di 1/2 limone

PROCEDIMENTO:

Cuocere il petto di pollo tagliato a pezzetti in padella con l'olio ed il burro fatti riscaldare precedentemente.


Condirlo dopo un minuto con sale, pepe e noce moscata.
Lasciare cuocere 3 - 4 minuti.
Aggiungere la farina ed il vino e continuare la cottura per 5 - 6 minuti su fiamma medio-bassa.


Terminare la cottura con il brodo per circa 10 minuti su fiamma media.
Servire il petto di pollo irrorandolo con il succo di limone.