martedì 23 febbraio 2016

Crackers di Kamut


Qualche giorno fa un'amica di non solo pasticci - ricette vegetariane e vegane mi ha chiesto una ricetta per preparare dei crackers home made. Siccome era da un po' che avevo in mente questo esperimento culinario, ho approfittato della sua richiesta e mi sono messa all'opera. Il risultato mi ha molto soddisfatto. Li ho preparati ieri ad ora di pranzo e nel pomeriggio già non ce n'era più traccia. Questa è una prova inconfutabile che l'esperimento è riuscito :) 


INGREDIENTI:

190 gr. farina Kamut bio
100 ml acqua
5 gr. lievito di birra
2 cucchiai olio evo
2 cucchiaini da caffè rasi di sale fino (rosa)
rosmarino q.b.
per l'emulsione:
1 cucchiaio olio evo
1 cucchiaio d'acqua

PROCEDIMENTO:

Sciogliere il lievito nell'acqua appena tiepida e versare l'olio.


Unire la farina ed il sale.


Impastare bene per qualche minuto.


Stendere la pasta sottile con un matterello.


Con una rotella tagliare delle strisce larghe 5 cm.


Dividere ogni striscia a metà.


Bucherellare con i rebbi di una forchetta il centro di ogni rettangolo.


Disporre i rettangoli di pasta sulla teglia leggermente una.
Spennellare con l'emulsione di acqua e olio.


Distribuire il rosmarino.


Cuocere in forno caldo a 180° per 10 - 12 minuti (dipende da quanto è sottile la sfoglia).
Ristendere l'impasto avanzato e procedere nello stesso modo. Sono necessarie due infornate.
Lasciare raffreddare e servire.
I crackers diventeranno più croccanti raffreddandosi ma sono ottimi anche tiepidi più morbidi.