giovedì 2 aprile 2015

Pastiera con la crema


Giovedì Santo. La ricetta non può che essere di un dolce pasquale che a Napoli è d'obbligo preparare oggi, o al massimo, proprio per i ritardatari, domani. Ovviamente sto parlando della pastiera. Si prepara qualche giorno prima di Pasqua perchè ha bisogno di un po' di tempo di riposo per insaporirsi. Ho già scritto in passato la ricetta della pastiera tradizionale, oggi propongo una variante, abbastanza diffusa nella mia città. Al ripieno di ricotta è aggiunta una golosa crema che rende il tutto, a mio avviso, ancora più delizioso. Insomma, tradizionalisti o innovatori che siate, ce n'è per tutti, non ci sono scuse, di corsa a pastierare! :D

stampo in alluminio 28 cm


INGREDIENTI:

per la frolla:
130 gr. zucchero
350 gr. farina 00
130 gr. burro
1 uovo +2 tuorli
1 pizzico di sale

per la farcia:
320 gr. grano cotto per pastiere
350 gr. zucchero
100 gr. burro
300 gr. ricotta
150 gr. latte
3 uova
1 cucchiaino di cannella
1 fialetta aroma fiori d'arancio o millefiori
1 cucchiaino estratto di vaniglia (in mancanza una bustina di vanillina)

per la crema:
250 ml latte intero
40 gr. fecola
2 tuorli
80 gr. zucchero
1 cucchiaino estratto di vaniglia (in mancanza una bustina di vanillina)

burro per lo stampo
zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO:

Amalgamare tutti gli ingredienti della frolla fino ad ottenere un impasto liscio e lavorabile.



Riporre in frigo avvolto in pellicola per 30 minuti.
Preparare la farcia di ricotta:
Cuocere il grano cotto, il latte ed il burro per circa una ventina di minuti mescolando spesso. Il composto dovrà risultare abbastanza denso.



In un mixer frullare ricotta e zucchero.



Poi aggiungere le uova, l'aroma di vaniglia, di fiori d'arancio, la cannella e frullare.



Unire questo composto al grano.
Se risultasse troppo liquido rimettere sul fuoco per qualche minuto.



C'è chi preferisce frullare il grano o frullarne metà ma la ricetta tradizionale prevede i chicchi interi.
Preparare la crema.
Amalgamare tuorli e zucchero.



Poi l'estratto di vaniglia e la fecola.



Versare  a filo il latte caldo mescolando.



Cuocere sul fuoco mescolando sempre con un cucchiaio di legno finchè la crema non si addensa



Mescolare la crema al resto del ripieno.



Imburrare lo stampo. Stendere 3/4 della frolla con un matterello su un piano infarinato. 



Posizionare nello stampo tagliando i bordi in eccesso.
Farcire.



Con il resto della frolla preparare le strisce e posizionarle in diagonale, formando dei rombi.



Cuocere in forno caldo a 180° per circa un'ora, fin quando la superficie non sarà scurita.



Lasciare raffreddare e cospargere di zucchero a velo.